Banconote False: Contromisure Consigliate
04 / Jul, 2017
Commento 78 Visualizzazioni
Banconote False: Contromisure Consigliate

Un problema di indiscutibile importanza che affligge sia negozianti che consumatori, è quello della sempre maggiore presenza di banconote false in circolazione.

Un po' di numeri possono servire a rendere più chiaramente l'idea della portata di questo fenomeno: sono state ben 75.000 le banconote contraffatte ritirate durante il secondo semestre del 2016, ed i tagli da 20 e da 50 € hanno costituito quasi l'80% dei pezzi falsificati, essendo quelli utilizzati maggiormente nelle comuni pratiche di acquisto in contanti.

Dato che ad ognuno, in veste di consumatore, potrebbe capitare di avere a disposizione un pezzo contraffatto (ricevuto come resto o cambio nell'ambito di un qualsiasi pagamento in contanti), il consiglio è sicuramente quello di non usare la banconota sospetta, ma di portarla in banca o alle poste, dove verrà rilasciata in cambio una ricevuta, che garantirà il diritto al rimborso nel caso in cui, dai controlli del NAC (Centro Nazionale di analisi delle banconote sospette di falsità), la banconota risulti autentica.

Abbiamo appena analizzato la situazione, dapprima a livello generale, e successivamente dal punto di vista del consumatore, ma indiscutibilmente sono i titolari di attività commerciali di vendita diretta al pubblico coloro che vengono maggiormente danneggiati dalla circolazione di valute contraffatte.

Questo perché la maggior parte dei pagamenti viene tuttora effettuata con denaro contante, di conseguenza, nei negozi con grande afflusso di clientela a bassa permanenza (tabaccherie, bar), gli addetti alla cassa, si trovano a maneggiare ogni giorno migliaia di banconote, con il rischio concreto di non riconoscerne una falsa da quelle originali, data l'alta velocità alla quale sono costretti a lavorare.

Fortunatamente la tecnologia è in grado di venire in soccorso degli addetti alla cassa e dei loro titolari, con due principali tipologie di dispositivi, che costituiscono rispettivamente una risposta diretta o indiretta al problema sollevato da questo articolo.

I dispositivi che forniscono una risposta diretta al problema delle banconote contraffatte sono ovviamente i verifica-banconote (comprendendo al loro interno anche i conta-banconote, e le valorizzatrici): questi dispositivi, ognuno con un procedimento e delle caratteristiche differenti, hanno però la medesima funzione, identificare le banconote false e segnalarle all'utente.

Trovate alcuni di questi verifica-banconote, appositamente scelti in base alla loro affidabilità,nell'apposita sezione del nostro sito:

http://voila-espositori.it/21-verifica-banconote ;

inoltre i conta-banconote e le valorizzatrici sono disponibili al seguente indirizzo: http://voila-espositori.it/22-conta-e-verifica-banconote .

                       

Per quanto riguarda la risposta indiretta alla questione delle banconote false, essa è rappresentata da una macchina molto più sofisticata di quelle precedentemente elencate, e che non si limita a verificare le banconote: sto parlando della cassa automatica, in particolare del modello cashlogy pos 1500: http://voila-espositori.it/casse-automatiche/336-cassa-automatica-cashlogy-pos1500.html?search_query=pos1500&results=2 .

Questa cassa, incredibilmente economica se rapportata ai dispositivi della stessa fascia qualitativa, è estremamente veloce nell'erogazione automatica del resto, ed ovviamente riconosce istantaneamente le banconote false, in maniera da risolvere a monte il problema delle valute contraffatte, dato che, a differenza dei verificatori, in cui si inseriscono soprattutto le banconote sospette o di taglio importante, in questa macchina viene introdotto tutto il denaro contante utilizzato per i pagamenti, di conseguenza si elimina ogni margine di errore, addirittura incrementando la velocità del punto cassa.

                      

Dati alla mano, nonostante la recente introduzione delle nuove banconote della serie europa, la contraffazione del denaro resta un fenomeno dilagante, ma fortunatamente sia gli istituti di credito che la tecnologia vengono in nostro aiuto per ridurre al minimo i danni derivanti da quest'attività illecita.

A breve nuovi articoli di attualità riguardanti il mondo dei bar e delle tabaccherie.

LEAVE A COMMENT (s)

* Type Code